un commissario duro, esigente, ma giusto e leale che nel nuovo Distretto di Polizia dovrà scontrarsi con l’inesperienza e la disorganizzazione del gruppo ma dovrà, poi, riconoscerne con il tempo il valore, lo spirito di sacrificio e, soprattutto, la grande carica umana.Il passato di Giovanna porterà i suoi agenti a scontrarsi anche con una nuova realtà, quella della mafia. Sarà la forte moralità del commissario Scalise, il suo rispetto per gli altri e per i loro problemi, a condurla alla giusta soluzione dei casi e a donarle l’affetto e la stima dei suoi ragazzi.Ottava edizione per la prima serie italiana di fiction poliziesca, di sicuro la più amata, che ha visto, negli anni, la partecipazione di attori illustri come Isabella Ferrari, Claudia Pandolfi, Ricky Memphis e Giorgio Tirabassi. La serie che si occupa dei casi del commissariato romano “X Tuscolano”, quartiere Cinecittà, quest’anno ha un cambiamento al vertice con il veterano Simone Corrente, nei panni di Luca Benvenuto, promosso nuovo commissario.

When folks come home, they leave the military, they detach from the Department of Defense, they become veterans. The number of veteran suicides, we see, is much higher anecdotally, but we don’t know. There’s no tracking mechanism right now for a veteran who has been out for six months or for five years and then takes his own life.

Claflin è il migliore amico dell’attore e fotomodello Douglas Booth, conosciuto sul set di Posh (2014).L’ultima nave è salpata da un pezzo: con un ferale articolo, diffuso nel Palais poche ore prima dell’arrivo di Johnny Depp e Penelope Cruz a Cannes, la rivista Screen ha platealmente stroncato il quarto capitolo dei Pirati dei Caraibi, pellicola fuori concorso al cinema dal 18 maggio e primo sequel del franchise interamente in 3D. Un’opinione confermata dalla tiepida risposta ricevuta dal film in sala e persino dai suoi interpreti, attesi come star sul tappeto rosso della Croisette ma accolti con freddezza dalla stampa: scarsa la chimica tra i protagonisti Depp e Cruz, distanti sullo schermo come nella vita, ben poco carismatici (anche) dal vivo i nuovi acquisti della saga, Sam Claflin e la francese Astrid Berges Frisbey, nell’ingrato ruolo di rimpiazzo dei transfughi Orlando Bloom e Keira Knightley. A guidare la pattuglia il produttore Jerry Bruckheimer e il regista Rob Marshall, subentrato al veterano Gore Verbinski, assenti ingiustificati gli sceneggiatori Terry Rossio e Ted Elliott, che avrebbero lavorato allo script del film insieme allo stesso Johnny Depp: Questo film è il film di Depp, sottolinea Bruckheimer aprendo l’incontro con i giornalisti.