Leggendo la sua filmografia, non è un caso che forse sono di più i ruoli drammatici che quelli comici. Qui ne presentiamo cinque ma Robin Williams va ben oltre i ruoli che raccontiamo. Non si possono dimenticare Il mondo secondo Garp, Le avventure del barone di Munchausen, Risvegli, La leggenda del Re pescatore e l’alieno Mork che ne ha lanciato la carriera.

Abatantuono, ha deciso così di liberarsi del suo scomodo alter ego e ha preferito esprimere la propria creatività e la propria arte in altre circostanze, altri territori, anche quelli drammatici con un risultato gradevole e soddisfacente sotto ogni punto di vista.Nato e cresciuto nel quartiere milanese del Giambellino (il suo amico d’infanzia è il giornalista Enrico Mentana), figlio di un calzolaio pugliese e di un’addetta al guardaroba del Derby (il tempio del cabaret italiano), che era di proprietà degli zii di Diego, comincia a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo proprio dentro quelle mura. All’inizio è semplicemente un addetto alle luci, poi passa a direttore di scena e infine si presenta lui stesso sul palco, assieme ad artisti come Massimo Boldi, Teo Teocoli, Enzo Jannacci e, soprattutto, i Gatti di Vicolo Miracoli, riuscendo a imporsi all’attenzione del pubblico con il personaggio del “terrunciello”: immigrato pugliese trapiantato al Nord.Diego nella grande famiglia VanzinaComincia ad andare in giro per l’Italia e a frequentare i piccoli o grandi palchi sui quali si esibisce, il personaggio gli porta fortuna: Romolo Guerrieri lo fa esordire sul grande schermo con Liberi armati pericolosi (1976), accanto a Eleonora Giorgi, altra star in ascesa in quegli anni. Conosce Renato Pozzetto e, grazie all’amicizia con Massimo Boldi, entra nella commedia Saxofone (1978).

La truffa si basa sulla creazione di un falso profilo o di una falsa pagina su Facebook con il nome di “Verified page” o “Pagina verificata” (tecnica “psicologica” simile a quella usata dai truffatori con i profili chiamati “Facebook Security”, al fine di ingannare la gente e farsi consegnare le credenziali di accesso all’account). E questo perchè il metodo effettivo usato dal social network per verificare le pagine è per la maggior parte delle persone sconosciuto. La conseguenza: molti amministratori di pagina cadono nell’inganno e accettano la richiesta nominando un nuovo amministratore..

Alla richiesta del riscatto il padre, mettendosi contro tutti, dall’FBI alla moglie, dichiara in televisione che non pagherà e che userà quei cinque milioni di dollari per dare la caccia ai rapitori, “per tutta la vita”. Da quel momento è un susseguirsi di colpi di scena mai prevedibili. Finalmente un film autenticamente d’azione e d’emozione, senza esplosioni al rallenty, senza paradossi alla Schwarzenegger e senza qualche entità visionaria che salti fuori.