This diary is specially made for a child named Aaron. It is the 15 day version of the popular personalized 100 DAY DIARY series. This mini version was released due to thousands of requests! It is designed to encourage children to have fun writing creatively through positive reinforcement.

E ancora produttore nel film di Don Handfield Touchback (2011), produttore nel film di Ash Adams Once Fallen (2010).continua Cody Walker, Brian Presley, Emily Tennant, Callard Harris, Emily Marie Palmer, Johnny Wactor, Stan Houston, Adam Scott Miller, Mandela Van Peebles, Joey Capone, Justin Nesbitt, Matthew Pearson, Shamar Sanders, Craig Tate, Steven Varnes, Currie Graham, Max Ryan, Gary Grubbs, Zero Kazama, José Julin, Yutaka Takeuchi, Judd Lormand, Mark Falvo, Zachary James Rukavina, Jon Arthur, Mattie Liptak, Ronald Wallace, Sasha Feldman, Patrice Cols, Ladson Deyne, Jon Hayden, Christopher Knittel, Timothy Patrick Cavanaugh, Mark Baynard Baggs, Charles Wiedman, Duane Moseley, Cody Lee, Chris Lott, Brad Spiers, Brandon Lloyd, Casey Myers, Andrew S. Atkinson, Rick Whiston, Patrick O’Driscoll, Joselyne Ridings, Casey Overby, Justin Ewing, Jana Caresse Caton, Kenta William Tomeoki, Xavier DuPriest, Chasen Grieshop, Brian Matney, Lynn Dekle, Jesse Byron, Bill Riales, Brian Middleton, Jonathan Neesmith, Christopher Rumsey, Robert Junkins, Cody Allen Barnes, Casey Barrick, Robert Gill, Eric Van Dervort, Jaime Channing, Joseph Adam Bates, Robert E. Hunter, Amberlee Wesselhoft.

Vive a casa di amici pittori, presenta spettacoli di jazz (la sua vera passione a parte il cinema) e scrive canzoni. In questo periodo conosce pure Luisa Federici, una donna bella e ricca che lo fa innamorare, ma alla fine i due si lasciano per la differenza sociale. La separazione da Luisa è la spinta decisiva che lo porta a fare cinema e a iscriversi al Centro Sperimentale di Cinematografia.

Ma il Nobel non sarebbe il Nobel se la scelta non fosse accompagnata da reazioni negative o dubbi. Il principale rivale della Sirleaf nelle elezioni di martedì, Winston Tubman, ha detto alla BBC che la donna non merita il premio, perché la ritiene una A molti commentatori non è sfuggito che la Sirleaf aveva appoggiato inizialmente il signore della guerra Charles Taylor e che la Commissione Verità e Riconciliazione della Liberia, istituita per indagare sui crimini di guerra e contro l aveva raccomandato nel 2009 di estrometterla per 30 anni da ogni incarico pubblico. Molti ritengono inoltre che il comitato norvegese stia intervenendo direttamente nel processo elettorale della Liberia, assegnando il premio alla Sirleaf quasi alla vigilia delle presidenziali di martedì..