Da lì in poi coopererà anche con altri autori come: Toshio Masuda, Kazuo Kuroki, Ngai Kai Lam, Biao Yuen, Shuji Goto e Hideo Onchi. Alla fine degli Anni Ottanta, tenterà persino la strada dell’attore, sempre in un film del mentore Imamura: Pioggia nera (1989). Ma sente che non è la sua via e preferisce dedicarsi solo ed esclusivamente all’arte della messa in scena.

Spaventosa perché erano gli anni dell’ eroina, delle siringhe infilate tra i Sanpietrini, dei limoni chiesti ai baristi con la scusa del te’ alle 5, dei sacchi vuoti con gli occhi spenti che caracollavano sotto al portico in una sorta di continua narcotica frenesia, sempre alla ricerca del ‘tipo’, lo spacciatore. Triste perché molti li conoscevi, erano figli di qualche amico dei tuoi, oppure gente del liceo un po’ più grande di te che ha scuola non vedevi mai, magari anche lontani parenti, qualche chitarrista fallito, qualche figlio di papà finito così, qualche ex reginetta di bellezza che improvvisamente era stata ingoiata da una siringa. Nelle grandi metropoli puoi nasconderti ma in una città come Modena è dura, e parliamo della Modena di allora dove c’ eravamo già incontrati tutti almeno una volta e ci conoscevamo tutti di vista.

And make young friends in the process of reading the story by the truth and beauty education and humanities nurtured. Summary read the story fun Books: full of wisdom couplet story. A selection of Chinese folk two hundred couplets story. Il ruolo è suo. Il film diventa un cult e lei si aggiudica una nuova candidatura all’Oscar e una ai Golden Globe, stavolta come miglior attrice protagonista.La quinta candidatura all’Oscar per Le relazioni pericoloseMa questa tossica interpretazione, questa donna feroce e apparentemente incrollabile, ma corrosa da irriferibili malinconie, le rimane addosso e quando gli Studios cercano la nuova Marchesa di Merteuil, la malefica e sofisticata manipolatrice di nobili in Le relazioni pericolose (1988) con Michelle Pfeiffer e John Malkovich, non possono che chiedere a lei. Fastosa e scandalosa, la Close celebra questa sua rinnovata maschera con un’altra candidatura all’Oscar (che stavolta favorirà Jodie Foster in Sotto accusa) e un’inedita nomination ai BAFTA.Segni di declino nei primi Anni NovantaMa dopo il struggente ruolo della regina Gertrude nell’Amleto (1990) con Mel Gibson e quella della presunta vittima di un omicidio (Sunny von Bulow) in Il mistero Von Bulow (1990), la platea continua a non parteggiare volentieri per lei e qualcosa si rompe.