Ponsoldt, regista finora indipendente e autore di lavori di un certo spessore contenutistico come The Spectacular Now e The End of the Tour Un viaggio con David Foster Wallace, cede qui alla dimensione hollywoodiana e al suo cast di serie A che vede Emma Watson nei panni di Mae e Tom Hanks in quelli di Eamon Bailey, sacrificando complessità e stratificazione in favore di spiegazioni didascaliche e svolte narrative sensazionalistiche. E dunque se i temi sollevati restano di grandissimo interesse il modo in cui sono trattati è naif, quando invece ingenuo doveva essere solo il presupposto di The Circle secondo cui “tiranni e terroristi non potranno più nascondersi”. Anche il tono con cui la vicenda viene raccontata è ambiguo e in certo modo qualunquista: The Circle si sarebbe prestato al genere horror (con cui in qualche scena Ponsoldt flirta apertamente) o a quello fantascientifico, e invece mantiene un realismo formale che è una forma di sudditanza nei confronti dei giganti della tecnologia e della comunicazione internettiana, guarda caso anche potenti veicoli di distribuzione e divulgazione cinematografica.

La giovane Nikki è imbambolata e assorta nella sua camera. Nell’oscurità qualcosa di misterioso la minaccia. Lei cerca di fuggire, ma è inutile. Un attore che è anche autore e produttore di un film che ha molto voluto e un’attrice che non teme di prendere in giro la propria età all’interno del film (quasi 39 anni, la soglia della terza età hollywoodiana).Dopo il duetto di interviste a Michel Gondry e Christoph Waltz, sconfinato nel cinema teorico, ora quello dei due attori verte molto più sui temi e sull’approccio del film. Rogen sostiene di aver sempre immaginato e sostenuto The Green Hornet come una commedia d’azione nel classico stile americano e di aver pronto un sequel, mentre l’attrice conferma di aver accettato di fare il film proprio per le medesime ragioni per le quali lo studio l’ha prodotto: perchè è diverso dagli altri.Seth Rogen, scrivere, produrre e recitare”Non avevo molte alternative. Io so lavorare e scrivere bene sulle commedie, quindi già dalla proposta fatta agli studios l’idea era di trattare questo film con quei toni”, comincia andando dritto al punto Seth Rogen e racconta di come è riuscito a far passare la proposta di un film di supereroi dal forte lato comico: “Allo studio l’idea è piaciuta anche perchè aiutava la pellicola a differenziarsi da tutti gli altri film sul genere.

The Catholic Church respects other religions and holds what is true and holy in them as a precious heritage of humanity. Her teaching in this matter is clear. “The Catholic Church regards with sincere reverence those ways of conduct and of life, those precepts and teaching which, though differing in many aspects from the ones she holds and sets forth, nonetheless often reflect a ray of that Truth which enlightens all men.” She exhorts all her children “prudently and lovingly, through dialogue and collaboration with the followers of other religions and in witness of Christian faith and life, to acknowledge, preserve and promote the spiritual and moral goods, found among these people, as well as their values in their society and culture.” (Vatican Council II).