Vecchio quartiere industriale di Tel Aviv. Un mondo di piccoli negozi e grossisti. Anton, un misterioso ed eccentrico giovane, arriva al laboratorio di restauro di mobili antichi di Yakov Fidelman. Illustrations de L. Carrington, A. Dax, P. Jao Man Ray, Remedios, K. Suga Styrsky, Toyen, M. Wilson, Degottex, W.

Marco Armani il terzo ad esibirsi in questa seconda puntata di Ora o mai più. Il cantante ripensa all’esibizione in duetto con il suo coach, Red Canzian, della scorsa puntata che gli ha causato più di una critica “Veniva molto di più Red Canzian”, ammette Marco, che si è beccato anche il 3 di Patty Pravo. Troppo forte la voce e la presenza di Red Canzian rispetto alla sua sul palco, è per questo che per la seconda puntata di Ora o mai più, Red Canzian ha deciso di lasciargli molto più spazio nell’esibizione.

Ruoli importanti si alternano a interpretazioni poco rilevanti ma il carisma dell’attore riesce sempre a bucare lo schermo. Segnaliamo la partecipazione a La parola ai giurati (1997) di William Friedkin e la parte del comandante William Adamo nella miniserie Battlestar Galactica (2004 2009). Nello stesso periodo dirige il suo secondo lungometraggio da regista, Jack and Marilyn (2002), senza ottenere l’ambito riconoscimento da parte della critica.Continua a frequentare l’ambiente televisivo, prendendo parte a numerose miniserie e qualche film tv.

Sara è una bambina autistica. Il padre, preoccupato per la sua salute, non vede altra soluzione che dimetterla forzatamente dall’ospedale. Ma un guasto all’ascensore complica le cose e i due si trovano intrappolati con altre persone. Vai alla recensioneUna vera sorpresa questo Identità. Tiene attenti e ben desti per tutta la durata, dal principio alla Signori il delitto è servito fino al finale stile In Dreams. Nulla di veramente nuovo, ma piacevole, ben diretto e con un bel cast di serie B (con Liotta super ricicciato e De Mornay in grande spolvero e dalle grandi tette).

La vera novità si chiama Ray Ban Light Ray, una linea sole e vista all’interno del segmento Ray Ban Tech, che sintetizza l’avanguardia della tecnologia senza mai voltare le spalle all’aspetto estetico. Il materiale Light Ray è uno dei più innovativi disponibili sul mercato, costituito da lega in titanio; ipoallergenico, resistente, flessibile ed etremamente leggero. Ma il gruppo strizza l’occhio anche ad un target più giovane, un pubblico di trendsetter metropolitani con gusti e stili bene definiti: occhiale da sole con taglio unisex, fashion, caratterizzato da nuance che vanno dal blu brillante al viola, rosso, rosa, nero e avana..