Clovis, laureato in Storia alla Sorbona, oggi è export director di Taittinger e dedica ai viaggi di lavoro il 60 70% del suo tempo. “Il profilo del nostro consumer si sta evolvendo con noi. Resiste il cuscinetto dei clienti storici, ma cresce velocemente un pubblico sempre più internazionale in India, Brasile, Cina, America e giovane”..

Nacque che. Meglio non si poteva. Sua madre, Jennie Jerome, americana, era figlia del proprietario del New York Times, suo padre, lord Rundolph era membro di spicco del partito conservatore, e imparentato con vari rami della nobiltà inglese, con un legame che arriva a toccare anche lady Diana Spencer, proprio lei, la tragica principessa del popolo.

Lo sceneggiatore Randall Wallace (ispiratosi al trovatore Blind Harry) attribuisce il furore libertario dell’eroe all’iniziale tragedia d’amore di Wallace che si vede uccidere la giovane moglie dal comandante inglese del presidio. Diventa una furia, raccoglie un esercito e sconfigge ripetutamente gli inglesi. Ha persino una storia d’amore con la principessa Isabella, nuora del re.

Ortega dà il meglio di sé nell’organizzare spettacoli visivamente magnifici con un certo gusto anni ’80 nei temi e nelle scelte musicali. Indubbiamente, il ritorno della moda di quel decennio non può che giovargli. Coerentemente con le passioni di Kenny, infatti, nel 2010 si attende il remake del film cult Footloose..

La critica ha bocciato “The Gunman” con Sean Penn: “The Gunman, purtroppo, è uno dei film più stupidi visti di recente e, duole dirlo, buona parte della colpa è di Sean Penn. Il grandioso attore dall’ostica personalità alternativa forse si vergognava di concedersi, anche come coproduttore, a una confezione così smaccatamente commerciale e, ha finito con l’imporre grossolani addentellati buonistico impegnati alla costruzione di un personaggio utilizzato, in concreto, dal regista Morel come il solito combattente palestrato da action thriller di seconda scelta”, ha scritto Valerio Caprara, sul Mattino. Federico Pontinia, su Il fatto quotidiano, ha commentato: “Nel cast stellare e sprecato anche Javier Bardem e Idris Elba, ‘The Gunman’ intima che gli spari sopra sono per noi, noi al di qua dello schermo.

Gaylord “Greg” Fotter e Pam Byrnes sono felicemente sposati e da poco genitori di due bambini. Quando nonno Jack sfiora l’infarto, la preoccupazione di trovare un degno erede al suo ruolo di “padrino” e pastore della famiglia ricade sulle spalle di Greg con tutto il peso e l’ansia di cui solo il padre di sua moglie sa caricarlo. Come se non bastasse, torna a farsi vivo il ricco e sensibile ex pretendente di Pam ed entra nella vita di Greg la bellissima tentatrice Andi Garcia, una rappresentante farmaceutica decisa a fare di lui il testimonial di una pillola per la disfunzione erettile.