Il 1977 è uno degli anni più densi della contemporaneità. A New York emergono movimenti culturali destinati a durare, come quello della No Wave. Il punk inglese in tutte le sue forma approda in America con caratteristiche specifiche. In compenso, gli viene affidato Dave Presidente per un giorno (1993) che lui porta sul grande schermo con Kevin Kline e la Weaver. Usando il meccanismo (un po’ logoro) del sosia, Reitman deride la Casa Bianca trasformandola in un teatro di caricature che mettono allegramente alla berlina la classe dirigente americana incapace e corrotta. Non gli andrà così bene con altri due titoli: Due padri di troppo (1997) con Robin Williams e Nastassja Kinski, sciapo remake del film di Francis Veber Les compéres Noi siamo tuo padre, e Sei giorni sette notti (1998) con Harrison Ford.

37. Rural employment Sharana. 38. Erano anni, almeno da Una notte da leoni, che non approdava in Italia una commedia cos divertente e politicamente scorretta. La formula non nuova ma Thurber e i vari sceneggiatori mettono in piedi una farsa tragicomica assolutamente delirante ed esilarante. Interpretata da quattro attori eccellenti, per non parlare dei vari caratteristi, una raccolta di gag catastrofiche e mostruosamente divertenti.

Ma non basta, lavora anche nel film corale Tre notti d’amore (1964) di Luigi Comencini, Franco Rossi e Renato Castellani, venendo diretto da quest’ultimo nell’episodio La vedova.L’anno successivo, saranno ancora film a episodi, prima con Gli amanti latini (1965, dove erano presenti anche Totò, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia) nell’episodio L’irreparabile e poi in Letti sbagliati (1965, ancora con i conterranei Franco Ciccio) con Quel porco di Maurizio. Dotato di una plasticità facciale davvero insuperabile, torna sotto la guida di Germi con Signore e signori (1965).Dopo alcuni musicarelli con Little Tony, viene diretto da Mario Monicelli, accanto a Monica Vitti, nello spassoso La ragazza con la pistola (1968), diventando poi una presenza fissa nelle commedie sexy che avevano come protagonista Lando Buzzanca ed erano dirette principalmente da Pasquale Festa Campanile. Apprezzato anche da Lina Wertmller, è la voce di Dio nell’episodio La sequenza del fiore di carta di Amore e rabbia (1969) del grande Pier Paolo Pasolini.Dopo aver lavorato con Franco Franchi in Il giustiziere di mezzogiorno (1975) e dopo La prima notte di nozze (1976), il volto di Puglisi comincerà a farsi meno frequente al cinema.

Is no evidence anywhere in the New Testament for the primacy of one man gifts. There is evidence 58 times in the New Testament for the importance of mutual care and multiple gifts: one another admonish one another edify one another comfort one another forgive one another give to one another pray for one another. Why are our churches marked by obvious emphasis on pastor, but very little if any concern for the cultivation of mutual relationships? We have exalted that for which there is no evidence, and neglected that for which there is abundant evidence.