Francesca è reduce da un brutto periodo, “uno di quei momenti in cui ti chiedi quando finirà”. “Avevo bisogno di far pace col mondo e mi sono allontanata dalla discografia, ma le serate ho continuato a farle, anche perché Non amarmi è un evergreen”. Poco tempo fa, il ritorno sulla scena: “Mauro Pina mi ha contattata per Anima sola.

I primi, difficili anni di regno di Elisabetta Tudor (1533 1603), figlia (ripudiata) di Enrico VIII e Anna Bolena, che nel 1558 succede sul trono alla sorellastra Maria, rifiuta di sposarsi e, scampata agli attentati, diventa la Regina Vergine, dopo aver eliminato nemici esterni e interni. Dopo una ventina di film muti e sonori (con Sarah Bernhardt, Florence Eldridge, Bette Davis, Jean Simmons, Glenda Jackson, ecc.) ecco un’Elisabetta interpretata da una giovane e brava attrice australiana, scritta dall’inglese Michael Hirst e diretta da un regista pakistano, classe 1945, ex attore. Continua.

Quando un famoso programma televisivo, trasmesso sul canale nazionale, annuncia un concorso per trovare dei sosia cileni di Tony Manero il suo sogno sembra a portata di mano. Il febbrile tentativo di raggiungere la ribalta televisiva non si ferma praticamente davanti a niente e a nessuno. Contemporaneamente, i suoi compagni di ballo, coinvoltiUn ritratto collettivo, di tre personaggi, di un’intera città e, con essa, di un’intera cultura.

Michele Riondino si fece conoscere e amare, a Venezia, due anni fa con un piccolo film di intermittenze del cuore, di slittamenti progressivi dell’amore: Dieci inverni di Valerio Mieli, la storia infinita di un quasi amore struggente come mai.Stavolta, Michele torna alla Mostra con un’altra opera prima: Qualche nuvola di Saverio Di Biagio, presentata nella sezione Controcampo italiano. Michele interpreta don Franco, un prete di periferia, amico d’infanzia del protagonista, arrivato alla vigilia del matrimonio con dubbi tremendi su quel “sì”. “Sono un prete di periferia, amico d’infanzia del protagonista, e devo celebrare il matrimonio di questo ragazzo con la sua fidanzata di lunga data.

Middle America. Un ex malavitoso Jack Jordan (Benicio Del Toro) torna a casa in macchina per la festa del suo compleanno. Troppo veloce in una curva investe e uccide un padre con le sue 2 bambine. By Margaret Aston Spenser TMs Amoretti VIII and Platonic Commentaries on Petrarch. By Jon A. Quitslund The Orchestra of Sir John Davies and the Image of the Dance.

La follia compromette progressivamente l’ordine, contagia e non lascia in pace nessuno, quelli che tormentano più dei tormentati. Piazzato sotto il segno di un’epifania androgina e di uno “scettro sterile”, il testo sembra concentrarsi su una fecondità problematica, prospettiva che fa piombare Macbeth in un delirio autodistruttivo. Non è a lui che le streghe hanno annunciato l’infante erede al trono e proprio lui sarà ucciso da un uomo “che non è nato dal ventre di donna”..