Si può, quindi, tranquillamente ignorare il suo cinema? No. All’inizio, sembrava che la macchina da presa, per Piva fosse un giocattolone per un bambino troppo cresciuto. Almeno, questo era ciò che dicevano i suoi detrattori. To 1715 (1995)And it can help reduce the amount of waste sent to landfill each year. The Sun (2012)That practising a healthy lifestyle is a waste of time? The Sun (2010)This may appear healthy at first but the body may become increasingly wasted. The Sun (2006)Such space is wasted when people sit in front of computer screens all day.

Chi sta dietro la macchina da presa, il cameramen, lo sceneggiatore ed il soggettista, potrebbero pure non esserci. Eppure, e qui sta il colpo di genio, è un cinema innovativo, è qualcosa che dicevamo di non vedere da tanti anni, un modo di rendere il cinema il posto per le immaggini e nient’altro, come se di nuovo linguaggio si parlasse, come se ci si trovasse di fronte ad una nuova concezione di cinema e questo a discapito dell’antipatia che suscita una simile consapevolezza. Gli attori, magistrali e dalla potenza scenica non indifferente, rendono piacevole la visione.

Iniziamo dalle cose facili e neutre. Giovedì 10 febbraio, presso il Madison Square Garden, alla presenza di una biondissima Kim Kardashian (presente in front row anche Lamar Odom) Kanye West ha svelato la sua nuova collezione di abbigliamento Yeezy Season 3. In contemporanea e in live streaming ha anche presentato (nel senso di trasmesso in versione integrale) il suo nuovo album The life of Pablo” A fronte di tutto questo ecco cosa sa il mondo a seguito di tale evento..

Filmato nell’arco di due anni all’interno del Kunsthistorisches Museum di Vienna, il film osserva i vari processi della ricerca di una perfetta valorizzazione dei grandi capolavori dell’arte. Dal direttore generale al team di pulizia, dai trasportatori agli storici dell’arte, i membri dello staff del museo sono tutti ingranaggi della stessa macchina. Il film osserva ciò che accade quotidianamente tra le mura del museo soffermandosi sulla quotidianità dei suoi lavoratori.

Il romanzo di Cervantes che narra le avventure del goffo cavaliere Don Chisciotte ha ispirato innumerevoli interpretazioni artistiche. Marius Petipa ha creato la coreografia di questo brioso balletto che ripercorre gli incontri dell’uomo della Mancia e del fedele scudiero Sancho Panza, nel quale spiccano i ruoli virtuosistici degli amanti Basilio e Kitri. Carlos Acosta ha scelto questo classico gioioso nella sua prima produzione per il Royal Ballet.