1964. Bronx. Il collegio della parrocchia di St. Prende il nome dal famoso stratagemma ideato da Ulisse per conquistare la città di Troia. Questo tipo di malware si nasconde all’interno di software “reali” e si insinua nel computer dopo aver completato l’installazione del programma. I trojan sono molto fastidiosi: fanno apparire pop up durante la navigazione, trafugare dati personali e inviarli a hacker e pirati informatici, preparare il terreno aa virus, worms e malware.

Capisce che non bisogna mai lasciare la strada vecchia per la nuova e torna alle atmosfere orrorifiche con The Gift (2000), che raccoglie un buon pubblico nelle sale. Ma in testa ha solo una cosa: dirigere un film su Spider Man, il suo eroe. Nel 2002, riesce nell’impresa e, dopo aver selezionato ben 16 aspiranti al ruolo del super eroe dei comics (fra cui Freddie Prinze Jr., Jude Law, Chris O’Donnell, Heath Ledger e James Franco), sceglie il volto innocente di Tobey Maguire che veste i panni di un perfetto Peter Parker.

Magazine. Special John Brunner issue. Pictorial wrappers, 130 pages, illustrated. Il lavoro svolto con questa compagnia si rivela di particolare interesse per la formazione e per la futura carriera di Jean Paul, nello sviluppo di quella teatralità di cui resta traccia anche nei ruoli più maturi. Tuttavia le aspirazioni spingono l’attore a tentare altre strade: la televisione e, soprattutto, il cinema.I primi ruoli cinematografici e Monsieur BatignoleInizia ad apparire in alcuni film quali: Serial lover (1998) di James Huth; Karnaval (1999), di Thomas Vincent e Trafic d’influence (1999), di Dominique Farrugia. Del 2001 è Pollicino di Olivier Dahan, interessante trasposizione cinematografica della nota fiaba di Perrault, in cui Rouve è nel ruolo del cavaliere della regina interpretata da Catherine Deneuve.

La storia si svolge durante l’ultima settimana prima dell’arrivo di una civiltà extraterrestre sulla terra. Un arrivo annunciato dai governi. Una notizia in seconda serata, che non ha entusiasmato nessuno. Soddisfatti l’organizzatore del “Beer Bubbles”, Maurilio Cassata e la responsabile logistica, Alessia Billitteri. “Abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi che avevamo fissato dicono segno che il Festival è ormai entrato nel cuore dei palermitani. La preparazione è stata lunga e faticosa ma, alla fine, tutto è andato per il meglio e siamo contenti che “Beer Bubbles” incontri sempre di più il gradimento del pubblico.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (“AGCM o “Autorità”), nella scia di una crescente tutela accordata ai consumatori, sta procedendo a monitorare le modalità di conclusione dei contratti di vendita online. Nel fare ciò, l’AGCM si avvale dei poteri che le sono stati conferiti con il decreto legislativo n. Decreto sul commercio elettronico, attuativo della direttiva 2000/31/CE, congiuntamente a quelli in materia di pratiche commerciali scorrette contenuti nel Codice del Consumo (decreto legislativo 206 del 2005 e successive modifiche).