Jackson), il miglior amico di Percy.Percy Jackson è decisamente un protagonista atipico che soffre di ADHD (sindrome da deficit di attenzione e iperattività) e dislessia, caratteristiche che scoprirà essere comuni per tutti gli eroi/semidei, chiamati solitamente mezzo sangue. La dislessia è causata dal fatto che il loro cervello è settato per comprendere la lingua greca, per questo motivo hanno problemi con le lingue moderne, mentre la ADHD è causata dal fatto che i loro riflessi sono molto acuti per permettere di poter seguire tutto durante una battaglia.C’è un qualcosa di diabolico nel fascino che esercita Sean Bean. Sebbene gli occhi sinceri lo eleggano preferibilmente eroe positivo e disposto al sacrificio, c’è altresì qualcosa nei suoi lineamenti, nell’espressività del viso e del corpo, e nella stessa solidità fisica che trasmette, che lo porta naturalmente a nascondere, fino a far tracimare, un aspetto diabolico e crudele.Mentre attendiamo nelle sale il “suo” The Hitcher, l’autostoppista mortale John Ryder portato per la prima volta sul grande schermo nel 1986 da Robert Harmon, l’inglese Bean naviga da anni nel mondo della tv e del cinema, proprio giocando su questo duplice aspetto della sua personalità.In effetti, specchio di ciò è il suo Boromir, il ruolo che lo ha portato a conoscenza di un pubblico molto vasto di appassionati de Il signore degli anelli, un guerriero di Gondor buono e generoso ma maleficamente attratto dalla potenza dell'”unico anello”.Oggi, invece, nei panni che furono di Rutger Hauer, Bean si propone di offrire nuove sfaccettature ad un personaggio già entrato nell’immaginario collettivo.

Successivamente comincia ad appoggiarsi alla recitazione nei corti Tag (1999) di Lucas Howe e Highs and Lows (2003), quest’ultimo firmato e scritto da lui stesso. Autore per MTV, scrive, produce e recita nel pilot di The Dustin and Justin Show, che però non andrà mai in porto.Il suo film di debutto è Amore estremo Tough Love (2003) di Martin Brest con quella che era la coppia gossip del momento (Jennifer Lopez e Ben Affleck) e Christopher Walken. A seguire, verranno il film tv con Glenn Close Strip Seach (2004) e le due pellicole con Nicolas Cage e Jon Voight Il mistero dei Templari (2004) e Il mistero delle pagine perdute (2007) che, nel ruolo del timoroso Riley Poole, lo immergeranno in un’avventura vecchio stile con Harvey Keitel, Ed Harris, Helen Mirren e Diane Kruger.

Definire questa pellicola continuaSpike Jonze è un genio? Manteniamo la calma. Certo fa parecchio per apparirlo. Si sdoppia tra vari nickname, dirige videoclip (a volte firmandosi “Koufey”), spot pubblicitari ma anche flashmob; in passato ha fatto il fotografo e il giornalista, con uno sguardo particolare a tutto quello che sfida la forza di gravità su due o quattro ruote, in particolare BMX, sua passione giovanile, e skateboard.