Si chiama Stav Strashko e, nonostante sia un uomo, di professione fa la modella. Tutto grazie al suo fisico sottile e androgino, allo sguardo vellutato e ai suoi lunghi boccoli biondi. Stav, che vive a Milano con il fidanzato, è stato notato per strada cinque anni fa da un cacciatore di modelle che gli ha offerto la prospettiva di una carriera nel mondo della moda.

La trasformazione degli attori tramite protesi, almeno dagli anni ’80 in poi, è infatti sempre meno una tecnica del cinema di paura (come alle origini del cinema) per diventare ricerca attoriale. un classico del cinema biografico e di quello fantastico ma proprio Johnny Depp ha allargato il terreno d’influenza delle protesi anche al cinema drammatico e alle commedie. Dunque più a suo agio con un trucco pesante, movimenti innaturali, accenti calcati e espressioni fumettose, che nei panni di un uomo comune, l’attore si è mosso tra il massimo del frivolo e il massimo dell’autoriale cercando la linea di confine tra umano e animato.L’ultima nave è salpata da un pezzo: con un ferale articolo, diffuso nel Palais poche ore prima dell’arrivo di Johnny Depp e Penelope Cruz a Cannes, la rivista Screen ha platealmente stroncato il quarto capitolo dei Pirati dei Caraibi, pellicola fuori concorso al cinema dal 18 maggio e primo sequel del franchise interamente in 3D.

Basta poco per comprenderne le ragioni. Dopo decenni di legal thriller che hanno invaso piccoli e grandi schermi, è sempre più arduo affrontare il genere e aggirarne i cliché: specie senza essere sorretti da una sceneggiatura di sostanza, forte di colpi di scena credibili, e con l’aggravante di una colonna sonora che enfatizza con un crescendo insistito ogni sequenza, spesso a prescindere dal contesto filmico. Una volta esisteva il cinema di serie B, che faceva di necessità virtù, concentrando gli sforzi su script anche sensazionalisti, per ottemperare alle manchevolezze della produzione.

Mi ha dato un ruolo in Terraferma, e mi è sembrato in qualche modo di rinascere, al cinema. Abbiamo girato a Linosa, con un cast di attori e di non attori: con me c’erano Donatella Finocchiaro, Mimmo Cuticchio, Filippo Pucillo, ma anche pescatori veri.Qual è il tuo ruolo in Terraferma?Sono Nino, un pescatore che non crede più in quello che hanno fatto i suoi padri, la sua gente, per generazioni. E che vuole usare la barca di suo padre per portarci su i turisti.

Karl nel backstage ha detto: quello vuole Ho voluto indossare le mie scarpe Roger Vivier, e l fatto. Avevo chiesto di essere elegante e lui ha realizzato per me un abito bellissimo. Volevo che il make up fosse naturale e sono stata accontentata. Just want to stress to you that no problem that your program deals with, and you deal with all the large problems of the world, is any more alarming or more serious than this one. I have not seen anything that matches this for severity and importance. The mid 1990s, Holbrooke had a lead role in the Dayton Peace Accord of 1995, which ended the four year civil war in Bosnia.