Lo scetticismo verso il film è in parte giustificato dai precedenti non entusiasmanti di Gluck, in particolare il musical Annie stroncato dalla critica e disertato dal pubblico. D’altra parte è possibile che per le critiche ricevute il tono del film sia stato aggiustato rispetto al trailer. Il cast di Peter Rabbit comunque fa ben sperare, con Domhnall Gleeson nei panni di un decisamente meno aggressivo fattore McGregor (immaginiamo per via dei modi poco gentili del padre interpretato da Sam Neill).

Nel 2007, dopo essere apparso nell’action movie Ghost Rider al fianco di Nicolas Cage, è nel fantasy La bussola d’oro di Chris Weitz, dove interpreta Lee Scoresby. Nel 2010 lo ritroviamo nella commedia romantica di Marc Lawrence, Che fine hanno fatto i Morgan?, che ha nel cast Hugh Grant e Sarah Jessica Parker.La sua vita privata è stabile: fa infatti coppia fissa dal 1978 con l’attrice Katharine Ross. I due si sposano nel 1984 e nel settembre dello stesso anno nasce la loro figlia, Cleo Rose.Con Jeff Bridges, John Goodman, Julianne Moore, Steve Buscemi, David Huddleston.continua Philip Seymour Hoffman, Ben Gazzara, John Turturro, Sam Elliott, Tara Reid, Peter Stormare, Philip Moon, Mark Pellegrino, Flea, Torsten Voges, Jimmie Dale Gilmore, Jack Kehler, James G.

Dama dell’Impero Britannico nel 1990, interpreterà la Wendy di Peter Pan, ormai diventata nonna, in Hook Capitan Uncino (1991) di Steven Spielberg con Julia Roberts, Dustin Hoffman, Robin Williams e Gwyneth Paltrow, poi la madre superiora del convento dentro il quale una cantante di night si rifugia dopo essere stata testimone di un omicidio in Sister Act Una svitata in abito da suora (1992), con Harvey Keitel, e nel suo seguito.Ricchissima e snob signora dell’alta società americana ne Il club delle prime mogli (1996) con Goldie Hawn, sarà perfino un fantasma nel film Amori e ripicche (1998) con Michael Caine. L’arrivo del nuovo millennio le fa giungere nuove candidature e nuovi premi: due nomination agli Olivier Award per “A Delicate Bilance” (1998) e per “The Lady in The Van” (1999), il BAFTA come miglior attrice non protagonista ne Un tè con Mussolini (1999) e la candidatura all’Oscar nella stessa categoria per Gosford Park (2001) di Robert Altman.Ma è nel genere fantasy che Maggie Smith ultimamente si sta facendo conoscere anche alle nuove generazioni, grazie al ruolo della professoressa di Trasfigurazione Minerva McGranitt nella celebre serie cinematografica di Harry Potter, cominciata con Harry Potter e la pietra filosofale (2001). Accanto a nuovi volti come Daniel Radcliffe, Rupert Grint ed Emma Watson e a vecchi amici come John Cleese, Richard Harris e Alan Rickman, ha letteralmente conquistato i più piccoli, nonostante quel suo sguardo arguto e severo, ma anche molto ironico e tenero.