Fra i pazienti c’è il suo secondo figlio De Yi (Aaron Kwok), che affronta la morte imminente con rabbia e incoscienza. De Yi incontra la bellissima Qin Qin (Zhang Ziyi), moglie del cugino, recente vittima del virus. I due sono attratti l’uno dall’altra, condividendo l’amarezza e la paura del loro destino.

Momenti indimenticabili? Divertenti e terapeutici i nostri confronti, fatti sempre a bordo di una macchina, perché essendo lei in perpetuo movimento in macchina non poteva scapparmi, non poteva evitare il dialogo Dal film ho capito che mia madre mi ha trasmesso un grande senso di responsabilità e la determinazione di arrivare in fondo, costi quel che costi, proprio come ho fatto per questo film, che presenterò al prossimo Festival di Venezia. Devo a lei il mio ingresso in questo mondo, prima come fotografo che giocava a nascondersi dietro la macchina fotografica, questa magic box che mi permetteva di osservare e documentare un mondo al quale chiedevo legittimazione e la possibilità di dare una traccia narrativa alle mie aspirazioni creative, e ora, dopo varie esperienze professionali, come regista e storyteller. Il messaggio del film? Prima di tutto è una lettera d’amore a mia madre alla quale vorrei tanto dire che “the water is fine, mom”, che non ha fallito come madre, che le perdono gli errori commessi, in fondo tutti sbagliamo, e che i genitori non sono altro che esseri umani; il secondo, importantissimo, è che vorrei che questo film fosseuna “legacy”, una sua testimonianza, che permetta agli altri di capire chi è Franca Sozzani e cosa ha fatto.

15 giugno 2018Si tiene oggi l’incontro tra il presidente francese Macron e il nostro capo del governo Conte, dopo la crisi che stava portando quasi a una rottura diplomatica tra i due paesi. Secondo Francesco De Remigis, inviato dalla Francia di varie testate, è un incontro importante che va ben al di là della crisi dei giorni scorsi e non sarà per niente una formalità: “Italia e Francia in vista dell’importante vertice europee del 28 e 29 giugno hanno diversi dossier oltre l’immigrazione su cui dovranno trovare un accordo”. Per quanto invece riguarda le parole forti usate negli ultimi giorni, dice ancora De Remigis, Macron ha usato l’Italia e soprattutto Salvini in chiave anti Le Pen, per propri motivi politici interni..

I grandi sono madri, nonne e nonni, zie e zii in piena crisi di identità, al punto da svendere i sentimenti e venderli al migliore offerente, pensione compresa. Tra populismo e corruzione, a mancare secondo Salvo Ficarra e Valentino Picone sono i principi morali, la volontà e il pudore. In assenza di regole e leggi si scialacquano le sostanze e si insidiano le zie.