Williams esordirà così nel telefilm “Laugh In” (1977), sarà la spalla di Andy Kayffman e Billy Crystal, scriverà i testi di Richard Pryor, ma sarà presente anche ne “La famiglia Bradford” e soprattutto il fortunato episodio che lo vede debuttare nel ruolo dell’alieno Mork in “Happy Days” (per la quale audizione si è presentato coi piedi in alto e in bilico sulla testa). Quell’alieno così strambo piacque così tanto che Joe Gluaberg, Dale McRaven e Garry Marshall crearono per lui la seria “Mork Mindy” (1978 1982) che gli fecero vincere il primo di tanti Golden Globe (come miglior attore in una serie comica). Anche cantante, realizzerà l’album “Reality.

8 Dean Street, Soho. 36 pages. Seller Inventory 45780413111.. Seller Inventory 453391877Strathspey reels, waltz Irish jiggs for the harp, piano forte, violin; with their proper figures as danced at Court, Bath, Willis Hanover Square Rooms, (1795)About this Item: ReInk Books, 2018. Softcover. Condition: NEW.

Seller Inventory 462371About this Item: Condition: Good. Sotheby New York, Sale title Latin America : Contemporary Art, Sale date 22nd 23rd November 2016, No. Of lots 209, No. Seller Inventory 51307About this Item: D. Appleton, New York, 1874. Hardcover.

Regista, produttore e sceneggiatore inglese, sporadicamente anche un ottimo attore. Uno dei più prolifici registi britannici della sua generazione, viene conosciuto all’estero grazie a una serie di documentari intitolati 7 Up! e per il film jamesbondiano 007 Il mondo non basta. Nel 2003, è stato eletto presidente del Directors Guild of America.

Nel 2002, recita lo stesso ruolo che nel 1974 aveva interpretato suo padre, ovvero quello del giovane marinaio siciliano del film Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto. Solo che si tratta di un remake americano dal titolo Travolti dal destino (2002) e diretto da Guy Ritchie! Peccato che però il film sia un flop colossale e lui debba dividere con Madonna il Razzie Awards come peggior coppia sul grande schermo, nonché una nomination come peggior attore.Il Nastro d’Argento per il doppiaggioNel 2004, lo ritroviamo sul piccolo schermo nella bella miniserie di Paolo e Vittorio Taviani Luisa Sanfelice, ma ancora più interessante è il ruolo di Valerio ne Le conseguenze dell’amore (2004) di Paolo Sorrentino, dove accanto a Olivia Magnani (nipote della grande Anna Magnani) e Toni Servillo, riesce a far dimenticare l’orribile performance nel film americano. A quel punto, la strada è tutta in salita.