“La RV oggi la vedo legata all’ambito enterprise” è l diMassimiliano Soresini di SNR. “Noi abbiamo iniziato con la parte più complicata. Altre cose più semplici, come la progettazione di impianti, o la rappresentazione di edifici, sono già in atto”.

Education and child labour Sharma. 6. Child labour its inception development and eradication in India Srivastava. Parker e il circolo vizioso (1994), con Gwyneth Paltrow, ottenendo una candidatura ai Golden Globe; poi appare in Georgia (1995), basato su un incidente che era realmente accaduto a lei e a sua madre, e nel thriller L’ultima eclissi (1995) dove sfiora il Saturn Award come miglior attrice non protagonista.Ritorna al film in costume con Washington Square L’ereditiera (1997) che riesce a scippare ad attrici del calibro di Meg Ryan, Anne Heche e Diane Lane, poi si affianca a Michelle Pfeiffer nel country drama Segreti (1997), ma soprattutto diventa la protagonista femminile del capolavoro eXistenZ (1999) di David Cronenberg.L’esperienza registica con Alan CummingNel 2001 si mette alla prova come regista con l’amico e collega Alan Cumming, con cui gira la commedia Anniversary Party, una pellicola indipendente nella quale seguono le regole del Dogma di Lars von Trier per raccontare il microcosmo delle loro vite. Per farlo, chiamano a raccolta tutti i loro amici: dalla coppia Kevin Kline e Phoebe Cates che arrivano con i loro figli, a Gwyneth Paltrow, passando per Jennifer Beals, John C. Reilly, Parker Posey, ma anche la sorellastra Mina Badie.

Reminescenze da tunnel degli orrori e sferraglianti trovate visive aiuteranno inoltre la pellicola a non colare impietosamente a picco nel mare dell’oblio. Nonostante tali considerazioni e un promettente soggetto, il titolo delude, rivelando un plot a tratti appena intrigante, a tratti assolutamente deludente. Colpi di scena avvolti da una patina di scontato e palese carenza di solidi fondamenti riguardo i cardini dell’intreccio, tarpano le già deboli ali di questa sonnacchiosa opera.

Niente sconvolge e condiziona la vita da adulti come un forte trauma in età infantile. Lo sa bene Fatt, che di cose strane a causa della depressione e della morte della madre ne fa parecchie, come il mestiere dell’esorcista, il consulente per fantasmi e il cliente della solita insignificante tavola calda. In una Hong Kong dove fa buio anche quando è giorno, Fatt cammina deciso, con lo sguardo dritto e concentrato di un falco: solo lui può salutare un fantasma triste appoggiato al muro o ammirare un piccolo spirito che si fa beffe di un poliziotto intento a multare, un superpotere che gli garantisce un certo rispetto anche da parte dei criminali più temuti.