Oggi, però, risulta difficile immaginare Top Gun senza Tom Cruise.Eppure era stata proprio la richiesta dell’attore di un cachet troppo elevato, uno dei motivi per cui andò in fumo il progetto del secondo film. In realtà, poco dopo l’uscita del primo film, fu scritta la sceneggiatura del secondo che per diverse ragioni non fu realizzato. Ci riprovò la Paramount nel 2010 affidando la sceneggiatura a Jerry BruckheimereTony Scott, ma nel 2012 quest’ultimo fu ritrovato morto dopo essersi buttato da un ponte.

Vincitore di un Emmy nel 1981, arriva alla nomination ai Golden Globe e all’Oscar come miglior attore non protagonista per il personaggio del pizzaiolo Sal in Fà la cosa giusta di Spike Lee.Per quel che riguarda la sua partecipazione nel cinema italiano, Sergio Leone non è l’unico regista che lo ha diretto, c’è da nominare anche Pasquale Squitieri che nel 1989 lo inserisce nel cast di Russicum I giorni del diavolo con F. Murray Abraham, mentre Lasse Hallstrm, Luc Besson, Robert Altman, Fernando Trueba e Harold Becker ne consolidano la fama e il nome. Ma forse il regista più importante della sua carriera, o perlomeno quello per il quale ha preferito lavorare è suo figlio Danny Aiello III, che passato alla cinepresa, lo dirige in 18 Shades of Dust.Con Darlanne Fluegel, Frank Gio, Karen Shallo, Angelo Florio, Scott Schutzman Tiler, Adrian Curran, Mike Monetti, Noah Moazezi, Frankie Caserta, Joey Martella, Clem Caserta.continua Frank Sisto, Jerry Strivelli, Julie Cohen, Marvin Scotto, Ray Dittrich, Dutch Miller, Larry Rapp, James Hayden, Baxter Harris, Estelle Harris, Rusty Jacobs, Danny Aiello, Brian Bloom, Richard Foronjy, Richard Bright, Gerard Murphy, Treat Williams, Robert Harper, Joe Pesci, Robert De Niro, Jay Zeely, Sandra Solberg, James Russo, Mort Freeman, Bruce Bahrenburg, Massimo Livi, Paul Farentino, Cliff Cudney, Alexander Godfrey, Margherita Pace, Gerritt Debeer, Marty Licata, Bruno Lannone, Arnon Milchan, Richard Zobel, Tandy Cronin, Joe Faye, Linda Ipanema, Ann Neville, Mike Gendel, William Forsythe, Tuesday Weld, Burt Young, James Woods, Elizabeth McGovern, Marcia Jean Kurtz, Jennifer Connelly, Paul Herman, Olga Karlatos, Mario Brega, Amy Ryder.

Qui, Kyle trova Sarah in compagnia di un identico Terminator, riprogrammato, che le fa da guardiano dall’età di nove anni. Viaggiando nel tempo, Kyle rievoca anche strani ricordi, mai avuti prima, risalenti al 2017. Convince perciò Sarah a recarsi con lui in quell’anno per impedire la messa on line di Genisys, l’App dietro la quale si nasconde la stessa Skynet.