Un lido balneare di Catania a fare da set per una scena significativa del film L’amore fa male, prima regia di Mirca Viola, autrice anche della sceneggiatura insieme a Cinzia Panzettini. Una commedia al femminile che vuole raccontare le tante sfaccettature dell’amore, attraverso la storia di tre giovani coppie che da Roma (dove è ambientata la prima parte della storia) si spostano in vacanza in Sicilia in occasione del matrimonio di un parente. E sarà proprio la Sicilia, con il suo mare e il suo sole, a fare da catalizzatore nelle relazioni ben più complicate che in apparenza tra Nicole Grimaudo e Stefano Dionisi, Diane Fleri e Paolo Briguglia, Stefania Rocca e l’uomo sposato che l’ha lasciata sola, rendendola una mina vagante pronta alla detonazione.Nicole Grimaudo deve il suo esordio a Boncompagni, ritrovandosi casualmente nel cast di Non è la Rai: un trampolino di lancio interessante che le permetterà, da quel momento, di lavorare in teatro, al cinema e poi in televisione.

David Cameron: “Operazione sotto la Nato” A rassicurare gli alleati arriva il primo ministro britannico che, nel corso di un’audizione al Parlamento comunica che l’intenzione della coalizione è che il comando dell’operazione libica passi alla Nato. Cameron poi ha anche difeso, davanti alla Camera di Comuni, la scelta di intervenire in Libia mostrando i risultati ottenuti fino ad ora. I raid della coalizione internazionale, ha detto il premier inglese, hanno “neutralizzato gran parte della contraerea libica”.

Right now, it is a very minor thing that would preclude a horse of his caliber from racing again. There’s just too much of a risk. But it’s minor. Nonostante tutto quello che è successo nel mondo, la magia della musica di John Lennon non è mai mancata. In coppia con Paul McCartney ha composto la maggior parte delle canzoni rock più famose di quel gruppo musicale chiamato Beatles, diventando una delle band più importante della storia del XX secolo. Un uomo che merita una pagina importante nella storia umana, per aver regalato emozioni, raccontando nella musica la verità della vita.

Interpreters from the thirteenth to the middle of the twentieth century generally favored the masculine identification. But it appears that commentators before the thirteenth century were unanimous in favor of the feminine identification; and scholars have recently again inclined decisively to this same view. And probably with good reason.

Ha deriso le dive di oggi, così vicine ai canoni hollywoodiani di perfezione con stucchevoli imitazioni. Sullo schermo, che sia piccolo o grande, può fare quel che vuole. Un viso torno incorniciato dai capelli color legno, così luminoso da farla assomigliare a una donna d’altri tempi.