Uno, due: quando si nomina Pang si sa benissimo che non si sta parlando di una persona sola, ma di due. Due sono i Pang del cinema per l’eccellenza: Danny e Oxide. Due filmakers che rendono vivo anche quello che si pensa definitivamente morto, celebrando il senso dell’oscuro e della paura che muove la macchina da presa e si fa strumento di labbra tremolanti, quanto basta per disegnare un’emozione spaventosa sul viso.

Possiamo legiferare sulla moralità? Forse no. Ma possiamo chiedere alla migliore parte di noi stesse di andare avanti insieme, di portarci più lontano di dove siamo arrivate finora”.E chiamando sul palco più di 20 pioniere dell’industria del cinema, McDormand ha concluso con i ringraziamenti: “I miei saluti alle donne, alle donne del cinema, agli uomini che le sostengono e a tutti noi che ci identifichiamo come altro. Altro è ciò che sono stata io per la maggior parte dei miei 35 anni passati nel cinema, anche se sono riuscita a costruirmi un’ottima carriera sull’essere emarginata”.A chi l’accusa di femminismo, McDormand infine ricorda quando a 15 anni, nel 1972, scoprì il significato di quella parola.

It not what 1 Corinthians teaches. It teaches that what was happening in Corinth was disorder (which is also in some charismatic Pentecostal churches in my region) and they needed to get back to this emphasis: all things should be done decently and in order (1 Cor 14:40 ESV). That emphasis is one that should be taught to many in the charismatic Pentecostal ranks.

Ad aiutarlo nella sfida pi importante c uno strampalato avvocato invischiato in affari loschi, un Mickey Rourke che sembra pi uscito da Club e un irresistibile Danny De Vito, esilerante nel suo ruolo di non avvocato tuttofare, ma in cui si pu leggere pi che in tutti gli altri personaggi la decadenza morale del sistema, incapace di non pensare al profitto. Ed proprio per questo che si concluder tutto in un bolla di sapone: piuttosto che elargire il rimborso milionario inflitto dalla giuria, il colosso assicurativo preferir dichiarare fallimento, un viscido colpo di coda in nome della logica capitalistica.Coppola sceglie di puntare sulla sobriet e la concisione della narrazione degli avvenimenti, conscio di doversi confrontare con l di un best seller di John Grisham di oltre 500 pagine, sacrificando quindi, la propria visionariet alla fedelt del progetto. L della regia alla sceneggiatura evidenziato dalle scelte poco coraggiose, in quanto si delinea ben presto un “legal thriller” che si affida a formule filmiche ampiamente riciclate, e che pur girate e montate a livelli autoriali, lasciano spesso subodorare che il rischio del clich e del luogo comune sia sempre dietro l (compreso il melodrammatico amore tra l e la giovane donna vittima della violenza familiare).