Disgraziatamente il suo ruolo sociale e la nobiltà acquisita cozzano con la sua professione. E fra l’amore e il lavoro, la Harring, sceglie il secondo. Divorzia così dal conte nel 1989, pur restando grandi amici. L’ultimo a cimentarsi nel nobile sport del Churchill playing è Gary Oldman, che lo coglie nella tarda primavera del 1940 e in quella che fu certamente la sua ora più buia. Chi meglio di un vampiro per sopravvivere all’oscurità dell’epoca? E come un redivivo Joe Wright lo introduce al pubblico, schiudendo le tende e lasciando che la pallida luce londinese lo accechi dentro il suo letto e davanti la più abbondante delle colazioni. Ma a questo giro non è Gary Oldman a ridursi in polvere ma le illusioni di un avversario feroce che ha sottovalutato la resilienza britannica e il potere della lingua di Shakespeare..

10. Vishwakarma. 11. I punti di tangenza tra i due mondi preludono alla loro collisione e infine alla loro determinazione reciproca: l’eroe di carta si immergerà per sempre nel “mare” dell’inconscio per riemergere uomo tangibile e sensibile (lo scienziato tutto fare di Gerard Butler). A Roma per presentare il suo film, Jodie Foster ci ha raccontato la sua fantastica avventura e la sua bizzarra scrittrice afflitta dal blocco creativo ed emotivo.Dopo Patrick Braden, l’eroe jordiano che desiderava essere donna e fare colazione su Plutone (Breakfast on Pluto, 2005), Neil Jordan torna sulla terra e volta al femminile la vendetta “giusta” alla Charles Bronson. Il suo giustiziere ha il volto di Jodie Foster, giornalista radiofonica e quasi sposa del fidanzato David Kirmani, il Said “perso” sull’isola della Fox.

Il Portogallo va in affanno, la Spagna preme sull’acceleratore e trova la rete del sorpasso con una sassata incredibile di Nacho: palla sul palo e poi oltre la linea di porta. Partita bellissima, due volte sotto la Spagna, adesso si trova in vantaggio. Proprio Nacho che aveva causato il rigore ha portato avanti i suoi.

Nell’aprile del 1978 nel porto di Sydney apparve un gigantesco iceberg. Il miliardario Dick Smith, nei giorni precedenti, aveva fatto pubblicizzare l’idea di far trainare un iceberg dall’Antartide, farlo scolpire in cubetti di ghiaccio per venderli al pubblico al prezzo di dieci centesimi l’uno. Lo scherzo venne scoperto quando si mise a piovere: la schiuma antincendio e la crema da barba che coprivano l’iceberg vennero spazzati via.

Insomma, a dividerci non ci sono soltanto le Alpi e qualche scontro sul campo di calcio. L’approccio tenuto da Italia e Francia su questo fronte infatti radicalmente opposto, frutto di due visioni completamente differenti. Per molti versi nessuna delle due iniziative sembra essere sufficientemente matura da potersi caricare di tutta la ragione o sufficientemente snaturata da potersi caricare di tutto il torto..